Mar 10 2009

Città Santa IV

bobo blaster

azz…. ciao ragazzi, oggi e’ filato tutto liscio anche se sulla strada ho assistito a 2 incidenti, tra l’altro molto simili nella dinamica.
nel primo, un’auto che procedeva davanti a me, per cause ignote, e’ salita sullo spartitraffico di cemento e si e’ fermata rimanendoci a meta’ sopra.
nessun ferito(postero’ foto)
il secondo incidente e’ stato piu’ brutto perche’ se fossi passato qualche minuto prima in quel punto, sarebbero stati guai.
un grosso autotreno proveniente dalla corsia opposta alla mia, ha scavalcato il guardrail ed ha invaso completamente la corsia sulla quale stavo viaggiando bloccando il traffico.
anche questa volta, essendo prestissimo e nn essendo ancora trafficata la strada, non ha procurato feriti(postero’ foto).
stasera ho raggiunto senza problemi Puna, la strada era bella per almeno i 2/3 del percorso, fate conto una superstrada, in effetti e’ una autostrada a pagamento ma con i paesi e i mercati in mezzo da dove sbucano mezzi di qualsiasi tipo, dal super autotreno alla corriera scassata con apparizioni di ape, scoteer e bici, inzomma la nn regolamentazione allo stato puro.
la cosa bella e’ che le 2 e 3 ruote non pagano, la brutta e’ che ho assistito all’infrazione piu’ pazzesca che neanche avrei immaginato si potesse fare:
appena uscito da un casello a pagamento( se ne trovano ogni tanto) dove dall’altro senso di marcia c’era una coda kilometrica di camion che aspettavano di pagare(il tutto manualmente), mi vedo arrivare incontro(sull’autostrada, mica kazzi) un’auto il cui conducente per evitare la coda aveva ben pensato di bypassare tutti percorrendo i km di fila in contromano in corsia di sorpasso.
la cosa piu’ pazzesca e’ che nessuno diceva un cazzo
spero l’abbiano lapidato al casello, ma ne dubito, fara’ 10 reincarnazioni dimmerda in piu’.
magikka india.

PS: incomincio ad essere distrutto, la sera mi vibra il braccio destro finche’ nn mi addormento

baci


Feb 23 2009

Effetto suolo

bobo blaster

E’ quello che tutti i motociclisti vorrebbero avere sui propri giubbotti o tute in pelle; un pò come le gomme consumate ai bordi o le famose pedivelle strusiate.
Delle saponette, non parliamo neppure, dj ringo mi han detto che le ha più consumate di capirossi.
Certo, adesso con le piste aperte, è molto più facile vedere dei cipressi circolare in strada con le gomme coi riccioli. Più entrano in curva lent, più piegano, tutto il contrario di quello che dovrebbe essere.
La cosa più bella è osservarli quando arrivano al bar e posteggiano la moto il più vicino possibile alla gente in modo che qualche boccalone noti le sue gomme e lo guardi ammirato; chissamai che li vicino ci sia pure n’altra idiota magari pure stivalata, pensa, mentre con la mano destra continua a ravanarsi il culo.
La sua tuta non ha l’effetto suolo ma suola.
Infatti è consumata sul culo e sui gomiti, le parti della tuta più usate sedendosi spesso nei bar e appoggiandosi al bancone.
Probabilmente l’ha comprata usata da uno come lui e l’effetto suola sulla tuta di questi personaggi è ancor più vistoso.
il fatto è che lui è seriamente orgoglioso della sua tuta, sa che è una tuta consumata e questo gli basta, nessuno gli ha mai spiegato l’effetto suolo, anzi, il suolo lui non l’ha mai toccato con le mani se non per raccogliere le chiavi della moto, a lui bastano i ricciuoli per togliere ogni ombra di dubbio agl’altri pecoroni ossequiosi del bar e fare il ganassa.
Ma il vero nasty se ne fotte delle gomme, anzi non le guarda neppure, il nasty guarda l’insieme, da come arriva a come spegne e posteggia la moto.
Se lo ritiene degno di uno sguardo, lo guarda togliersi il casco e quando gli sguardi s’incrociano, conta i secondi prima che lui abbassi gl’occhi.
Se arriva a sei si potrebbe anche credergli, ma difficilmente trovi tipi da cinque.